Separazione: il giudice ordina di scambiarsi la password di Facebook

Di solito, quando due divorziano dividono la custodia dei figli e i beni materiali di varia natura. Ma un giudice della New London Supreme Court del Connecticut è andato oltre, ordinando ad una coppia in via di separazione di scambiarsi i dati di accesso a Facebook e MySpace, come pure di rivelare tutti i siti di appuntamenti online ai quali erano iscritti (la donna risultava già registrata su EHarmony.com), così che i rispettivi avvocati potessero cercare prove incriminanti per entrambi. E per non correre il rischio che Stephen e Courtney Gallion facessero i furbi, il giudice Kenneth Shluger ha intimato loro di non cambiare la password d’ingresso o distruggere prove compromettenti né, tantomeno, di chiedere a qualcun altro di farlo al loro posto: cosa che invece, a detta del legale del marito, la moglie stava facendo subito dopo che in udienza lui le aveva chiesto di fornire i suoi dati di accesso ai siti. 

 articolo completo sul Corriere della Sera

1 commento: